Influenza, Covid-19 e patologie invernali: su Facebook l’evento dedicato ai cittadini

HOME > Articoli > Influenza, Covid-19...
 
as.png am.png axl.png
print.png
print.png

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Campo email obbligatorio
Invalid email
Email Sent
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Data: 27/10/2020

Protezione attraverso la vaccinazione influenzale, continuità terapeutica e prevenzione dei sintomi delle forme para-influenzali grazie all’aerosolterapia, sono alcuni dei temi protagonisti dell’evento digitale "Influenza, Covid-19 e patologie invernali" che si terrà il 29 ottobre in diretta dalle ore 12.00 sulla pagina facebook di Un Respiro di Salute.

 

L’iniziativa è promossa da Federasma e Allergie Onlus e si inserisce all’interno del progetto Un Respiro di Salute campagna educazionale realizzata con il patrocinio di IAR (Accademia Italiana di Rinologia), SIAIP (Società Italiana di Allergologia e Immunologia Pediatrica) e SIMRI (Società Italiana per le Malattie Respiratorie Infantili) resa possibile grazie al contributo non condizionato di Chiesi Italia.

 

Un evento rivolto a tutti i cittadini, ma soprattutto dedicato alle mamme con bambini asmatici, per fare chiarezza sulle patologie tipiche del periodo invernale e sulla gestione dei sintomi nell’attuale scenario di emergenza Covid-19.

Si parlerà, inoltre, di vaccinazione e terapie inalatorie per comprendere come possono contribuire alla tutela del paziente asmatico.

 

Durante la diretta Facebook sarà possibile porre domande agli specialisti, il Prof. Michele Miraglia Del Giudice, Professore di Pediatria, Responsabile di Alta Specializzazione in Malattie Respiratorie Pediatriche, AOU Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, e il Prof. Fabrizio Pregliasco, virologo presso il Dipartimento Scienze biomediche per la salute dell’Università degli Studi di Milano, Responsabile scientifico di www.osservatorioinfluenza.it e presidente nazionale ANPAS.

 

L’evento si concluderà con l’intervento di un paziente che porterà la sua testimonianza.