HOME > Aree Terapeutiche > Neurologia > Morbo di Parkinson
 

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Campo email obbligatorio
Invalid email
Email Sent
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Morbo di Parkinson

Il Morbo di Parkinson o anche Malattia di Parkinson è una malattia neurodegenerativa ingravescente  caratterizzata da acinesia o bradicinesia, rigidità e tremore, che fa parte di un gruppo di malattie definite disordini del movimento.

L’età di esordio è di solito intorno ai 58-60 anni con una incidenza sopra 60 anni dell’ 1-2% e del 3-5% sopra gli 85 anni, ma vi possono essere anche forme giovanili tra i 20 e 40 anni, ma molto più rare.

La malattia è presente in tutto il mondo in entrambi i sessi con una lieve prevalenza in quello maschile. Sono inoltre presenti disturbi non motori che frequentemente precedono i disturbi motori quali riduzione dell’olfatto, disturbi del sonno, stipsi, disturbi urinari, disturbi sessuali, depressione, ansia, apatia, disturbi cognitivi.

Le cause della M. di Parkinson non sono note anche se sono stati identificati alcuni fattori che possono facilitare il suo sviluppo, in particolare alcuni geni che sembrano predisporre allo sviluppo della malattia e alcuni fattori tossici ambientali quali pesticidi, solventi e metalli pesanti.

Il trattamento della M. di Parkinson è essenzialmente sintomatico e si avvale di alcune categorie di farmaci di base, le principali classi sono, la L-Dopa, i dopamino-agonisti e i risparmiatori di dopamina.

ALTRE PATOLOGIE