HOME > Farmacovigilanza
 

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196
Campo email obbligatorio
Invalid email
Email Sent
Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L. 30 giugno 2003 n. 196

Chiesi Farmaceutici dispone di un sistema di farmacovigilanza che ci consente di assumere la piena responsabilità per i nostri prodotti medicinali, sia commercializzati che in fase di sviluppo clinico e di intraprendere azioni appropriate qualora se ne presenti la necessità. Ci assicuriamo che tutte le informazioni in merito al rapporto beneficio-rischio dei nostri prodotti medicinali vengano continuamente aggiornate e valutate. Qualora dovessero insorgere problemi di sicurezza questi vengono prontamente comunicati agli operatori sanitari, ai pazienti e alle autorità regolatorie interessate, in conformità con le normative di legge vigenti.

 

Cos’è la Farmacovigilanza?

 

La Farmacovigilanza è definita dall’Organizzazione Mondiale della Sanità “La scienza e le attività connesse alla individuazione, la valutazione, la comprensione e la prevenzione delle reazioni avverse o di qualsiasi altro problema legato all’utilizzo dei medicinali.” (Rif. OMS L'importanza della farmacovigilanza: monitoraggio della sicurezza dei medicinali, Genève, OMS, 2002). 

In linea con questa definizione generale, gli obiettivi principali della farmacovigilanza sono:

  • prevenzione dei danni da reazioni avverse negli esseri umani;
  • promozione ad un uso sicuro ed efficace dei prodotti medicinali, in particolare fornendo informazioni tempestive sulla loro sicurezza ai pazienti, agli operatori sanitari e al pubblico in genere.

 

La farmacovigilanza è quindi un'attività che contribuisce alla protezione dei pazienti e alla salute pubblica.

 

Che cosa è una reazione avversa al farmaco?

 

È la risposta nociva e non voluta ad un prodotto medicinale.

Le reazioni avverse possono derivare da un uso autorizzato o no del prodotto medicinale, o da esposizione professionale. Condizioni di utilizzo non autorizzato comprendono, tra le altre, il sovradosaggio, l’uso improprio, l‘abuso e gli errori terapeutici.

 

Informazioni su come segnalare le reazioni avverse al farmaco

  

Se vi trovate in Italia

 

Ogni evento imprevisto che si manifesta nel corso di una terapia deve essere segnalato tempestivamente al medico curante o al farmacista. Se desiderate effettuare segnalazioni di reazioni avverse relative a farmaci Chiesi vi preghiamo di non utilizzare il canale web o la posta elettronica ma di seguire le indicazioni riportate al link:

 

www.agenziafarmaco.gov.it

 

Nel caso in cui abbiate necessità di contattare la farmacovigilanza di Chiesi potete:

 

 

   chiamare il numero telefonico

 

 

   inviare un fax al numero  

 

 

   scrivere una mail a 

 

 +39 0521 2791

 

+39 0521 279781

 

farmacovigilanza@chiesi.com

 

 

Se vi trovate fuori dall’Italia

 

Ogni Paese ha leggi proprie che disciplinano la segnalazione delle reazioni avverse al farmaco. Se dovessero verificarsi reazioni avverse ad uno dei nostri prodotti medicinali, vi raccomandiamo di rivolgervi al personale sanitario locale con cui siete in contatto per seguire la corretta procedura di segnalazione.